Matlight è nata dalla volontà di estremizzare il gioco di contrasti tra profilo e assenza di contenuto, applicato su una forma classica per eccellenza, l’anfora.

I due elementi distintivi di Matlight sono la stilizzazione della sagoma dell’anfora e la valorizzazione dell’elemento elettrico, il cavo, impreziosito e posizionato al centro della scena della sagoma vuota. Per le basi, sono state scelte pietre e graniti, prevalentemente di provenienza tipica italiana.

Ecco allora che si spazia dal cotto toscano al travertino, per passare dal marmo di carrara e giungere alla pietra lavica.

Ogni base è un pezzo unico che richiede una lavorazione particolare e una rifinitura a mano artigianale.

Anche i paralumi sono unici nel loro genere.

La vasta gamma di tessuti d’arredo esclusivi previsti per i rivestimenti, quali lo shantung di seta e la seta liscia, ne completano le infinite combinazioni realizzabili.

 

 
Vai alla barra degli strumenti